Search
Home / Cinema  / Arrival: come la comunicazione può salvare il mondo

Arrival: come la comunicazione può salvare il mondo

Uno dei film americani più interessanti dello scorso anno è sicuramente il candidato all’Oscar Arrival, diretto da Denis Villeneuve.

1 minuto

 

Uno dei film americani più interessanti dello scorso anno è sicuramente il candidato all’Oscar Arrival, diretto da Denis Villeneuve. Il film è basato sul libro Storia della tua vita, di Ted Chiang, e racconta dell’arrivo di dodici astronavi sulla terra.

 

Louise Banks (Amy Adms), una linguista rinomata che ha perso la figlia a causa di un tumore, viene reclutata dal governo americano per comunicare con gli alieni. Nessuno sa quali siano le intenzioni di questi “stranieri” giunti dallo spazio, e alcuni paesi si preparano anche a un attacco militare. La paura dell’ignoto conduce l’umanità alla violenza, e l’unico modo di evitare una guerra catastrofica è quello di comunicare con questi “altri”.

 

Amy Adams nella parte di Louise Banks in Arrival © 2016 Paramount Pictures

Still of Amy Adams as Louise Banks in Arrival © 2016 Paramount Pictures

 

Il film diviene dunque una riflessione sul linguaggioe sul suo potere di spiegare il mondo e la vita di ognuno. La prima parola che Louise mostra agli alieni è “UMANO”, e questo è il primo passo di una comprensione reciproca tra “noi” e “loro”.

Non è la prima volta che il cinema esplora il tema della comunicazione tra umani e vita extra terrestre. Nel 1977 Steven Spielberg, col suo Incontri ravvicinati del terzo tipo, utilizza la musica come mezzo di comprensione tra umani e alieni. Cinque anni dopo, con E.T. l’extra-terrestre, lo stesso Spielberg racconta l’amicizia tra un bambino e un alieno, il quale impara a parlare e a comunicare con le persone. Arrival approfondisce la questione: gli alieni infatti giungono sulla terra per insegnare agli umani un linguaggio universale, e questo è il punto focale del film.

 

© 2016 Paramount Pictures

© 2016 Paramount Pictures

 

Louise Banks scoprirà che questo linguaggio non permette solamente di descrivere il mondo, ma anche di superare i confini temporali, eliminando ogni distinzione tra passato e presente. Questa nuova consapevolezza la condurrà a capire più a fondo il valore della vita, così come rivela in queste parole: “nonostante il conosca il viaggio e dove esso mi condurrà, io abbraccio e accolgo ogni momento”.
Secondo Ted Chiang la fantascianza, creando situazioni paradossali, ha il compito di spiegare la realtà in cui viviamo. L’arrivo degli alieni sulla terra diviene quindi un pretesto per analizzare la natura umana e come l’uomo interagisce con il diverso. Senza comprensione, prevale la paura, e la paura porta alla violenza. Quando invece comprendiamo l’altro, acquistiamo una visione più ampia del mondo, e questo conduce all’amore.

 


Arriva movie poster - UberAuraRegia: Denis Villeneuve
Sceneggiatura: Eric Heisserer (based on the novel Story of Your Life by Ted Chiang)
Cast: Amy Adams, Jeremy Renner, Forest Whitaker, Michael Stuhlbarg, Mark O’Brien, Tzi Ma, Abigail Pniowsky, Julia Scarlett Dan, Jadyn Malone
Anno: 2016

Trailer

Review overview
NO COMMENTS

POST A COMMENT